Raduno a Favignana

Raduno a Favignana

Raduno 23-24-25 Aprile         FAVIGNANA
Lo scorso mese in occasione del lungo ponte del 25 Aprile si è svolto il nostro attesissimo raduno nella bellissima perla delle Egadi, la splendida Favignana fino ad oggi tanto vicina quanto irraggiungibile per vari motivi logistici.
Il 23 mattina intorno alle 6.45 iniziamo le operazioni di imbarco. Dopo circa 45 minuti raggiungiamo l’isola e la nostra lunghissima carovana si dirige al camping Egad del professor Manuguerra il quale dopo averci fatto sistemare nelle varie piazzole ci offre un freschissimo cocktail di benvenuto.
Nel pomeriggio il programma prevede l’incontro con il sindaco dell’isola Giuseppe Pagoto a Palazzo Florio, splendido edificio del neogotico costruito nel 1878 nonché residenza della famiglia Florio. Qui il primo cittadino ci accoglie come primo gruppo organizzato della nuova stagione e, dopo uno scambio di omaggi, ci congediamo.
Domenica 24 la giornata si presenta ricca di impegni ma prima ci sta una bella battuta di pesca nella quale alcuni soci si sono dilettati portando del buon pesce fresco che abbiamo potuto assaggiare durante il nostro pranzo sociale con piatto tipico: Pesto alla trapanese grazie alla collaborazione di tutti, uomini e donne. Il risultato è stato una gran bella e lunghissima tavolata all’insegna dell’allegria. Durante il pranzo abbiamo anche l’occasione di festeggiare il compleanno del nostro amico socio Nino Savalli. Il tutto si completa con musica e canti grazie a Francesca Mazzeo e la sua chitarra.
Nel pomeriggio la visita dell’ex stabilimento Florio si rivela un momento unico, ricco di tradizione, che noi tutti abbiamo vissuto con grande interesse, grazie alla guida e alla partecipazione du zu Peppe Giangrasso detto “NNUI” che con il loro racconto ci hanno fatto rivivere l’antico metodo della produzione del tonno in scatola e della mattanza.
Il 25 Aprile siamo andati alla scoperta del castello di Santa Caterina, posto sull’omonimo colle, che sovrasta l’isola. Il percorso, in salita, lungo ed in certi tratti faticoso, ci ha portati ad un’altitudine di 314 metri, dalla quale abbiamo goduto di un panorama mozzafiato. Sembrava di essere immersi nel blu delle acque che circondano l’isola. Il castello sorge nel luogo dove preesisteva una torre di avvistamento costruita dai Saraceni durante la loro dominazione.  Le stanze del piano terra e del primo piano, ormai devastate, furono requisite dalla Marina militare fino alla fine degli anni 50. Dal terrazzo del castello abbiamo approfittato della splendida vista su Levanzo e Marettimo per fare alcuni scatti fotografici. Appagati e ripagati della fatica ci siamo premiati con un buonissimo gelato in centro. Rientrati in campeggio abbiamo organizzato una simpatica serata di Karaoke con tanto di giuria e premi, oltre al successivo partitone di briscola in sei.
Il 26 dopo un pranzo veloce con “pane cunzato” ci siamo preparati per l’imbarco sul traghetto per raggiungere Trapani e quindi ognuno la propria dimora, contenti di aver trascorso giorni magnifici, in un’isola spettacolare, con l’ottima compagnia di tutti gli equipaggi.
Un grosso ringraziamento a tutti i soci che hanno partecipato e che si sono adoperati nella buona riuscita del raduno. E’ stata una gran bella avventura da rifare sicuramente. Alla prossima …….

Michela Marchingiglio e Francesca Mazzeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *