Eventi

Venerdì Santo a Trapani - Processione dei "Misteri"

La Processione, di origine spagnola, risale al 17° secolo, e fu gestita dapprima dalla Confraternita del Preziosissimo sangue di Cristo, poi dalla Compagnia di S. Michele Arcangelo, ed in seguito affidata alle corporazioni artigiane, le maestranze o ceti, che progressivamente assunsero l'impegno di curare i singoli gruppi scultorei e di provvedere alla "uscita" della Processione.
I "Misteri" di Trapani costituiscono un patrimonio di inestimabile valore artistico-storico-culturale cui la città intera rimane profondamente ed affettivamente legata.
I 20 gruppi scultorei, opere delle botteghe artigiane trapanesi del 17° e 18° secolo, realizzate in legno, tela e colla, e addobbate con preziosi argenti, raffigurano la passione e morte di Cristo e percorrono formando una lunghissima processione le strade della città per 24 ore senza alcuna interruzione ed offrono ai trapanesi e ai turisti presenti un'intensa esperienza emotiva e di sincera commozione in cui si intrecciano sentimento religioso, cultura popolare e tradizione.

Giovedì Santo a Marsala

Non esistono dati certi che consentono di collocare storicamente le origini della Processione del Giovedì Santo a Marsala. Alcune fonti datano le origini agli inizi del 600, ma la Processione comincia ad essere meglio organizzata attorno al 1775, quando la Chiesa di S. Anna venne affidata ai Padri Crociferi.
Il dramma di Cristo viene rappresentato in più gruppi di personaggi in costume d'epoca: Gesù nell'orto, Gesù dinanzi ad Erode, Gesù dinanzi a Pilato, il Cristo che porta la croce....
Quest'ultima rappresentazione in cui il Cristo cade sotto il peso della croce ha sempre suscitato molta emozione in coloro che assistono.
Nel secolo scorso i personaggi si immedesimavano e partecipavano talmente realisticamente da suscitare un grande coinvolgimento del pubblico e provocare anche svenimenti.
Nel 1939 si riuscì a rinnovare il vestiario e ad incrementare i gruppi fino a far assumere alla Processione l'attuale conformazione con i personaggi principali che recitano brani tratti dal Vangelo, alternandosi tra di loro, lungo tutto il percorso cittadino.

 

La Madonna di Custonaci

Il culto della Madonna di Custonaci è molto sentito in tutta la provincia di Trapani. La tradizione vuole che prende avvio dopo il dono di un quadro raffigurante una Madonna con bambino, fatto da una nave francese che trasportava il dipinto e che scampò a una tempesta, dopo aver invocato Maria SS, rifugiandosi nel golfo di Cornino.
Intorno al 1500 fu costruito un Santuario, che oggi si trova al centro del paese, dove è esposto il dipinto, meta di pellegrinaggi. Un bellissimo rosone decora la facciata della chiesa.
Il 26 agosto 2009 dopo ben 73 anni è stato portato in processione il quadro raffigurante la Madonna in un'atmosfera particolarmente sentita dal popolo.

 

RSS Altri eventi in provincia